EDITORIALE

Rieccoci, un nuovo mese e tante nuove notizie da condividere insieme.
Questo primo periodo è trascorso davvero velocemente ed è stato anche molto impegnativo, tuttavia siamo soddisfatti sia di questi mesi iniziali di scuola, trascorsi in presenza, sia di questa nuova avventura, il nostro giornalino, ovvero News Media Paper!
Lo scorso mese ci siamo soffermati su svariati argomenti, dal Rinascimento, a Boccaccio fino a fatti di attualità riguardanti il mondo dei giovani e più in particolare il mondo della musica e delle serie tv. Questo mese ugualmente vi coinvolgeremo con novità riguardanti la storia passata, il mondo presente e magari anche qualche curiosità sulle innovazioni che ci riserva il futuro.
Il nostro obiettivo principale è come sempre quello di coinvolgere il lettore e farlo appassionare agli argomenti che trattiamo con grande cura ogni settimana.
Annalisa Andrenacci 2^ C

Count per Day

  • 150252Totale letture:
  • 3Letture odierne:
  • 11Letture di ieri:
  • 88Letture scorsa settimana:
  • 240Letture scorso mese:
  • 66598Totale visitatori:
  • 3Oggi:
  • 63La scorsa settimana:

Una preghiera per la pace

colomba_paceGli attentati in Francia non dovranno accadere mai più in nessun altro luogo.

Non pregheremo solo per i morti di Parigi ma per chi ha lottato, è sopravvissuto o morto soffrendo in ogni parte del mondo a causa di una guerra.

Dovremmo urlare il nostro rifiuto alla violenza affinché non possano più avvenire queste orrende stragi contro l’umanità. La morte deve avvenire per mano della natura e non di un terrorista o di una qualsiasi persona violenta.

Pregheremo non solo per le vittime di Parigi, ma anche per tutte le vittime innocenti che non torneranno più dalle loro famiglie.

Si dovrà fare giustizia nel mondo, non con le armi ma con il dialogo. Le armi non hanno mai fermato le guerre. I morti di guerra e di attentati devono spingerci a trovare delle soluzioni per creare un mondo basato sulla pace.

Non possiamo arrenderci perché, da quando è iniziato il periodo degli attentati, tutti noi viviamo con il timore di essere colpiti dai terroristi.

La libertà e la pace sono diritti fondamentali a cui nessun può rinunciare .

 

EDOARDO LUCARELLI 3^A

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>