logo

EDITORIALE

Eccoci qua, ormai nell’anno scolastico 2018-2019, pronti a ricominciare a scrivere articoli per il nostro giornalino on line, anche se con un po’ di ritardo e la primavera è già arrivata.
Noi siamo sempre qua, ancora ospiti nei locali della scuola primaria e in attesa che venga costruita la nuova sede della scuola media. In realtà, poco tempo fa è stato inaugurato un modulo che ci è stato donato dopo il terremoto, dove abbiamo a disposizione un laboratorio informatico ed uno scientifico, che per fortuna ci consentono di avere qualche spazio in più a disposizione per le nostre attività didattiche.
In redazione ci siamo noi dell’attività alternativa all’IRC (classi 1^C e 1^D), ma chiunque tra i banchi della nostra scuola può contattarci e chiederci di collaborare scrivendo un suo articolo, che saremo ben lieti di pubblicare.
Noi siamo pieni di molte idee da tradurre in notizie che intendiamo proporvi. Speriamo che queste vi piacciano, perché ci abbiamo lavorato con tanta passione e impegno, e che interveniate numerosi con i vostri commenti.
Tasnim Khoulkhal e Giulio Cai

Attualmente

attualmente

Alunni in azione

alunni in azione

Vi racconto

vi_racconto

Le prime rime

le_prime_rime

Piccoli grandi lettori

piccoli_grandi_lettori

Scendiamo in campo

Mi piace ascoltare

mi piace ascoltare

Si parte!

si parte

Ridiamoci su

ridiamoci_su

Non dimentichiamo

Il 27 gennaio si è celebrato il “Giorno della Memoria”, giornata designata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per commemorare le vittime dell’Olocausto. La data scelta è quella del giorno in cui, ben 71 anni fa, nel 1945, le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

[…]

Mai più

“Meditate che questo è stato”, ammoniva Primo Levi invitandoci a riflettere sulla Shoah, mentre Marc Bloch diceva che “chi non conosce il passato è condannato a riviverlo”.

Proprio per non dimenticare è stata istituita la Giornata della Memoria, che si celebra il 27 gennaio di ogni anno.

[…]

UNA DATA, PER NON DIMENTICARE

Pochi giorni fa, a scuola, abbiamo ricordato la “Shoah”(in lingua ebraica,letteralmente “catastrofe”). Ma cos’è per la precisione la “Shoah”? Questa è una commemorazione fatta il 27 gennaio di ogni anno per ricordare tutte le vittime del genocidio eseguito dai nazisti e dal governo tedesco, allora guidato da Adolf Hitler, un dittatore senza scrupoli. […]