logo

EDITORIALE

Si ricomincia!
Siamo pronti per trascorrere un nuovo anno scolastico tutti insieme e, quando dico tutti insieme, … intendo proprio tutti!
Anche per l’anno scolastico 2017-2018 si sono aperte di nuovo le braccia della Scuola Primaria Don Lorenzo Milani per accogliere tutti i suoi figli, i piccoli si sa, e noi, i grandi!
Se gli spazi per i piccoli sono veramente ristretti, che dire di noi che a malapena “entriamo nei banchi”? A volte dobbiamo fare qualche piccola rinuncia, però al giornalino non vogliamo rinunciare!
Il nostro giornalino sta proprio a ribadire che la Scuola Media Giacomo Leopardi va avanti come sempre, più forte di prima. Vogliamo ripartire valorizzando questa iniziativa con una nuova veste grafica e modificando alcune categorie che ci sembravano non aver incontrato l’interesse dei nostri lettori.
Ad ogni categoria è associato un logo ed era necessario idearne 4 nuovi che sostituissero le icone precedenti.
Questo compito è stato affidato ai ragazzi delle classi prime i quali si sono impegnati al massimo. Sono state scelte le proposte dei seguenti alunni:
1^A Diomedi Elena per il logo n.6 (Categoria: Scendiamo in campo)
1^B Petrini Chantal per il logo n. 7 (Categoria: Mi piace ascoltare…)
1^C Giulia Cicchini per il logo n.2 (Categoria: Alunni in azione)
1^D Malintoppi Alice per il logo n.8 (Categoria: Si parte!)
Ci congratuliamo per la creatività che hanno dimostrato, regalando al giornalino una nota di colore e vivacità.
Ora abbiamo veramente tante rubriche, nelle quali possiamo inserire i nostri commenti, le opinioni, le passioni di noi ragazzi, ciò che abbiamo fatto a scuola e vogliamo condividere, e tanto altro… insomma, se vogliamo spazio per scrivere ce n’è, per tutti.
Vi presento subito i miei stimabili “colleghi”, i caporedattori, quelli che hanno il compito di raccogliere gli articoli che vorrete scrivere e di aiutarvi in questa entusiasmante esperienza: Del Prete Christelle, Postacchini Luca, Armini Ciro, Maddalena Desirè Giusi, Tirabassi Sabrina, Cicchini Giulia, Fabi Diego, Smerilli Mirco, Malintoppi Alice, De Santis Martina.
E … ora sì … siamo veramente pronti!
Buon inizio a tutti noi!
Cecilia Vesprini

Attualmente

attualmente

Alunni in azione

alunni in azione

Vi racconto

vi_racconto

Le prime rime

le_prime_rime

Piccoli grandi lettori

piccoli_grandi_lettori

Scendiamo in campo

Mi piace ascoltare

mi piace ascoltare

Si parte!

si parte

Ridiamoci su

ridiamoci_su

Pace

Pace,

esci fuori da quel muro che ti nasconde,

che ti divide da noi esseri umani.

Sei dietro l’angolo

ma noi non ti possiamo vedere.

[…]

La vispa Teresa

La vispa Teresa va sempre di fretta, esce di casa in bicicletta e va a scuola, dove la brava non faper cui il professore tante note le dà.Tornando a casa, la mamma controlla il diario: Teresa hai combinato proprio un bel guaio!”e dritta in camera se ne va,e si mette a studiare con […]

Armindo e la sua “nuovissima” macchina

Armindo, mio vicinato, ha 97 anni, è sordo e ha una macchina che si tiene con lo scotch.Quando parte con la macchina,accelera e fa un gran baccano:ma quando è in salita,non riesce, perché la macchina è vecchia. Se gli parli non ti risponde,perché non ti sente.Armindo però è sempre Armindo, non esiste nessuno […]

Mio fratello

Quando è insieme a me fa il cattivo.Io faccio finta di chiamare la tigre,così ha paura e come un agnelloscappa viapiangendo.

Federica Mandozzi – 1 D

[…]

Mia cugina

Un giorno con la palla venne da me e mi disse:“Vieni a giocare a pallavolo?”Le risposi di sì e notaiche i suoi capelli sembravano scintillare,i suoi occhi color alberoparevano che rispecchiassero il prato verde,che lei calpestava con leggerezza.

Mariaelisa Iacopini – 1 D

[…]

Teresa la grande obesa

La vispa Teresa o mio Dio quanto pesa! Sempre va a fare la spesa, e di mangiar la cioccolata non ancora si è stancata! La dispensa è straripata, e tutta piena di cioccolata scende giù per la collina,rotolando come una pallina.

Ossama Bazgra – 1 D

[…]

La mamma

La mia mamma torna dal lavoro stanca. Io per tirarla su di morale, le racconto di quando ero piccolo e lei ridendo mi risponde con voce dolce: “Raccontami figliolo, raccontami…” I suoi occhi mi ricordano le foglie d’autunno, i suoi capelli ondeggiano come un suono di campane e il suo camice bianco da […]

Io sono verticale

Io sono verticale ma preferirei essere orizzontale. Non sono un albero con radici nel suolo succhiante minerali e amore materno così da poter brillare di foglie a ogni marzo, né sono la beltà di un’aiuola ultradipinta che susciti gridi di meraviglia, senza sapere che presto dovrò perdere i miei petali. Confronto a me, un […]