logo

EDITORIALE

Eccoci qua, ormai nell’anno scolastico 2018-2019, pronti a ricominciare a scrivere articoli per il nostro giornalino on line, anche se con un po’ di ritardo e la primavera è già arrivata.
Noi siamo sempre qua, ancora ospiti nei locali della scuola primaria e in attesa che venga costruita la nuova sede della scuola media. In realtà, poco tempo fa è stato inaugurato un modulo che ci è stato donato dopo il terremoto, dove abbiamo a disposizione un laboratorio informatico ed uno scientifico, che per fortuna ci consentono di avere qualche spazio in più a disposizione per le nostre attività didattiche.
In redazione ci siamo noi dell’attività alternativa all’IRC (classi 1^C e 1^D), ma chiunque tra i banchi della nostra scuola può contattarci e chiederci di collaborare scrivendo un suo articolo, che saremo ben lieti di pubblicare.
Noi siamo pieni di molte idee da tradurre in notizie che intendiamo proporvi. Speriamo che queste vi piacciano, perché ci abbiamo lavorato con tanta passione e impegno, e che interveniate numerosi con i vostri commenti.
Tasnim Khoulkhal e Giulio Cai

Attualmente

attualmente

Alunni in azione

alunni in azione

Vi racconto

vi_racconto

Le prime rime

le_prime_rime

Piccoli grandi lettori

piccoli_grandi_lettori

Scendiamo in campo

Mi piace ascoltare

mi piace ascoltare

Si parte!

si parte

Ridiamoci su

ridiamoci_su

Le sneakers di Vanessa

vanessa

Il Calzaturificio Vanessa Creazioni di Marziali Vanessa ha sede a Monte Urano, in Via Alpi. La titolare ha occhi vispi, capelli turchini e idee originali. Ha lanciato una nuova sfida insieme a sua sorella Paola, che lavora presso la Teknochim di Monte San Giusto: una linea interessante di sneakers. Sono calzature fatte a mano, personalizzate, dai colori più diversi, ma soprattutto rispettose dell’ambiente, eco-sostenibili.

Vanessa ci ha puntato perché ci crede, perché d’estate cammina in montagna e ama la natura, perché l’ambiente va difeso.

Ha deciso di produrre le scarpe sostituendo i materiali in pelle finora utilizzati (ha condotto per 32 anni un calzaturificio per uomo) con quelli in tessuto maggiormente eco-sostenibili e i colori sono naturali ed estratti dalle piante. Ha iniziato con il cotone, poi canapa e successivamente lino.

Le scarpe possono essere personalizzate attraverso una tecnica laser; è possibile scrivere un nome, una data da ricordare oppure una frase che più ci rappresenta senza tralasciare la scelta del colore, lacci ed altri eventuali accessori che possono arricchirle ulteriormente.

Le scarpe hanno tutte un nome derivante dalla pianta da cui è estratto il colore: Juglans lo prende dalle sfumature e dai riflessi castani derivanti dal mallo dopo la raccolta della noce; Rubia dalla polvere rossa che si estrae dalle radici della Robbia; Lutea perché è estratto dalle radici della Reseda; Phyllon, che in greco è foglia, ha il colore della clorofilla. Potrei continuare con Zaffiro, Indaco, Campeche…

La linea delle calzature di Vanessa Marziali prende il nome di Natural Vanity. Le scarpe sono realizzate in modo totalmente artigianale, su ordinazione, e ogni modello è diverso dagli altri.Queste scarpe nella moda rappresentano la vanità che non è un difetto ma una caratteristica di bellezza e originalità.

Per Vanessa è stata anche una sfida. Nel 2017, Vanessa si è posta la domanda: chiudo l’azienda o rilancio? E sua sorella l’ha supportata. Hanno pensato di trovare qualcosa di particolare e di pensare qualcosa a cui tengono: la natura.

E così si è iniziato. La fase attuale è quella della sperimentazione, tra poco si entrerà nella produzione vera e propria. Intanto Vanessa sta pensando anche all’imballaggio, che dovrà essere anch’esso originale.

Rebecca Tarquini (1^D)

Lascia un commento

  

  

  

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>