EDITORIALE

Rieccoci, un nuovo mese e tante nuove notizie da condividere insieme.
Questo primo periodo è trascorso davvero velocemente ed è stato anche molto impegnativo, tuttavia siamo soddisfatti sia di questi mesi iniziali di scuola, trascorsi in presenza, sia di questa nuova avventura, il nostro giornalino, ovvero News Media Paper!
Lo scorso mese ci siamo soffermati su svariati argomenti, dal Rinascimento, a Boccaccio fino a fatti di attualità riguardanti il mondo dei giovani e più in particolare il mondo della musica e delle serie tv. Questo mese ugualmente vi coinvolgeremo con novità riguardanti la storia passata, il mondo presente e magari anche qualche curiosità sulle innovazioni che ci riserva il futuro.
Il nostro obiettivo principale è come sempre quello di coinvolgere il lettore e farlo appassionare agli argomenti che trattiamo con grande cura ogni settimana.
Annalisa Andrenacci 2^ C

Count per Day

  • 150252Totale letture:
  • 3Letture odierne:
  • 11Letture di ieri:
  • 88Letture scorsa settimana:
  • 240Letture scorso mese:
  • 66598Totale visitatori:
  • 3Oggi:
  • 63La scorsa settimana:

L’acqua un bene prezioso

di Riccardo Cappella

Nel corso del mese di Marzo, in scienze ci siamo occupati dell’acqua, studiandone le caratteristiche e la composizione. Questo interessante studio è poi confluito in dei lavori di gruppo e dei cartelloni. Ripercorriamo quanto appreso in classe, in questo breve contributo.

L’acqua è una risorsa preziosa e vitale, non inesauribile che va risparmiata e usata con accortezza da tutti. Tre sono gli stati di aggregazione dell’acqua: solido (ghiaccio), liquido (acqua), gassoso (vapore acqueo).

La formula chimica dell’acqua H2O ci dice che ciascuna molecola d’acqua è formata da due atomi di idrogeno e un atomo di ossigeno. L’acqua può essere dolce o salata: di tutta l’acqua presente nel nostro Pianeta, il 97% è salata ed è raccolta negli oceani; il 3% è dolce ed è contenuta in ghiacciai, acque di superficie (fiumi, laghi, stagni) e acque sotterranee.

L’acqua è un buon solvente perché è in grado di sciogliere sali: questi si trovano disciolti nei vari tipi di acqua dell’idrosfera. In base al grado di salinità, cioè al contenuto di sali disciolti, le acque si classificano in: ipersaline, saline, salmastre, dolci.

Ne deriva quindi che anche le acque dolci contengono piccole quantità di sali.

L’acqua del nostro pianeta viene usata nei seguenti modi: il 14% per uso domestico, il 20% per uso industriale, il 66% per l’agricoltura.

In molte zone del nostro pianeta l’acqua scarseggia. Fra i Paesi in cui manca l’acqua troviamo: Africa del nord, Africa del sud, America centrale. Asia del sud.

Per questo motivo bisogna stare molto attenti quando si utilizza l’acqua, in particolare bisognerebbe:

  • chiudere il rubinetto dell’acqua mentre ci si lava i denti;
  • preferire la doccia ad un bel bagno caldo;
  • riutilizzare l’acqua quando è possibile (ad esempio riutilizzare l’acqua con cui si è stata lavata la frutta o la verdura per annaffiare le piante);
  • stare attenti alle rotture delle tubature e alle perdite d’acqua in casa;
  • impiegare meno tempo possibile per lavarsi le mani.

Riccardo Cappella, 1^C

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>