EDITORIALE

Rieccoci, un nuovo mese e tante nuove notizie da condividere insieme.
Questo primo periodo è trascorso davvero velocemente ed è stato anche molto impegnativo, tuttavia siamo soddisfatti sia di questi mesi iniziali di scuola, trascorsi in presenza, sia di questa nuova avventura, il nostro giornalino, ovvero News Media Paper!
Lo scorso mese ci siamo soffermati su svariati argomenti, dal Rinascimento, a Boccaccio fino a fatti di attualità riguardanti il mondo dei giovani e più in particolare il mondo della musica e delle serie tv. Questo mese ugualmente vi coinvolgeremo con novità riguardanti la storia passata, il mondo presente e magari anche qualche curiosità sulle innovazioni che ci riserva il futuro.
Il nostro obiettivo principale è come sempre quello di coinvolgere il lettore e farlo appassionare agli argomenti che trattiamo con grande cura ogni settimana.
Annalisa Andrenacci 2^ C

Count per Day

  • 150252Totale letture:
  • 3Letture odierne:
  • 11Letture di ieri:
  • 88Letture scorsa settimana:
  • 240Letture scorso mese:
  • 66598Totale visitatori:
  • 3Oggi:
  • 63La scorsa settimana:

#IostoconVale!

untitledE’ ufficialmente sfumato il decimo titolo per il motociclista marchigiano Valentino Rossi.

Un Rossi che fino all’ultimo secondo ha provato in tutti i modi, sulla pista iberica di Valencia, a lottare per il suo titolo a due cifre.

E’ partito in ultima posizione e a fine gara si è posizionato sul quarto gradino, uscendone però molto amareggiato. Ma cosa è successo a Rossi per meritarsi  la “punizione” di partire ultimo in gara?

Tutto è accaduto il 25 settembre, nella pista malese di Sepang, penultima gara prima di decretare il campione mondiale. Un contatto tra Marc Marquez, classe 1993, e il pilota originario di Tavullia avrebbe rovinato in tutti i sensi questa sfida, ma soprattutto  la vittoria del campionato mondiale da parte  del nostro conterraneo. Insomma, Marquez è caduto perché Valentino durante il sorpasso dello spagnolo ha aperto una gamba verso l’esterno provocandone  così l’ incidente.

Per tutta la gara  il giovane pilota della Honda  ha tentato  di “stuzzicare” Rossi, sorpassandolo numerose volte. Dopo l’incidente si è aperta un’animata discussione sul comportamento poco sportivo di Valentino, ma lui si è sempre giustificato dicendo che il movimento della sua gamba è stato involontario.

La commissione FIM,  composta da soli spagnoli, ha dato ragione al pilota della Honda, per cui Rossi  nell’ ultima gara per il Campionato mondiale  ha dovuto gareggiare in ultima posizione; ma alcuni video scagionano il pilota marchigiano dall’aver casato di proposito la caduta di  Marquez a Sepang .

Inoltre, a pochi giorni dall’ultima  gara, il ricorso che la Yamaha ha avanzato al TAS è stato respinto, decretando così la sconfitta del nostro campione. L’esito del moto mondiale 2015  è stato  falsato dalla punizione ingiusta  data a  Rossi che resterà sempre  per tutti noi  un grande campione.

#IostoconVale!

CALCINARI FRANCESCO 3^D

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>