logo

EDITORIALE

Eccoci qua, ormai nell’anno scolastico 2018-2019, pronti a ricominciare a scrivere articoli per il nostro giornalino on line, anche se con un po’ di ritardo e la primavera è già arrivata.
Noi siamo sempre qua, ancora ospiti nei locali della scuola primaria e in attesa che venga costruita la nuova sede della scuola media. In realtà, poco tempo fa è stato inaugurato un modulo che ci è stato donato dopo il terremoto, dove abbiamo a disposizione un laboratorio informatico ed uno scientifico, che per fortuna ci consentono di avere qualche spazio in più a disposizione per le nostre attività didattiche.
In redazione ci siamo noi dell’attività alternativa all’IRC (classi 1^C e 1^D), ma chiunque tra i banchi della nostra scuola può contattarci e chiederci di collaborare scrivendo un suo articolo, che saremo ben lieti di pubblicare.
Noi siamo pieni di molte idee da tradurre in notizie che intendiamo proporvi. Speriamo che queste vi piacciano, perché ci abbiamo lavorato con tanta passione e impegno, e che interveniate numerosi con i vostri commenti.
Tasnim Khoulkhal e Giulio Cai

Attualmente

attualmente

Alunni in azione

alunni in azione

Vi racconto

vi_racconto

Le prime rime

le_prime_rime

Piccoli grandi lettori

piccoli_grandi_lettori

Scendiamo in campo

Mi piace ascoltare

mi piace ascoltare

Si parte!

si parte

Ridiamoci su

ridiamoci_su

I quattro (!!) porcellini

thCAVZHD06C’era una volta una famiglia di maiali costituita da sei membri: un papà, una mamma e quattro porcellini.

A quel tempo il cibo scarseggiava, perciò, non potendo più sfamare i propri figli, i genitori a malincuore decisero di farli partire in cerca di una vita migliore.

Durante il viaggio tutto filò liscio e, giunti in un luogo lontano, iniziarono a procurarsi delle provviste.

Un lupo che viveva nelle vicinanze venne a sapere dell’arrivo dei quattro fratelli e ne fu contento perché pensava di farne una scorpacciata.

A questi porcellini venne l’idea di costruire ognuno la propria casa dove vivere.

Il fratello minore pensò di costruirla in paglia, il secondo in legno, il terzo in mattoni e il fratello maggiore in cemento armato con sopra del filo spinato.

Arrivò il giorno in cui il lupo, avendo fame e non avendo niente da mangiare, pensò di fare pranzo con i quattro porcellini.

Arrivò davanti alla casa del fratello minore e chiese al maialino di entrare, ma lui rispose di no.

Il lupo si arrabbiò e soffiò talmente forte che distrusse la casa.

Purtroppo per il lupo il maialino scappò e si rifugiò in quella del secondo  fratello.

Fece così anche con la casa di quest’ultimo, cosicché i due si rifugiarono in quella del terzo fratello.

A questo punto il lupo ingegnosamente prese una ruspa e buttò giù la dimora del terzo, di conseguenza tutti e tre si rifugiarono in quella del fratello maggiore.

Il lupo avanzò senza fermarsi con la solita ruspa  e si scontrò con la casa, che però resistette all’impatto.

Mentre il lupo rimasto a bocca asciutta se ne tornava sconfitto nel bosco, leccandosi le ferite per attutire il dolore e maledicendo l’inventore del cemento armato e del filo spinato, i quattro porcellini cantavano soddisfatti:

- Siam quattro piccoli porcellini, siamo quattro fratellini. Mai nessuno ci mangerà finché insieme noi si starà, trallalero trallallà.   

  Edoardo Anibaldi (1^A)         

3 commenti per I quattro (!!) porcellini

Lascia un commento

  

  

  

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>