EDITORIALE

Rieccoci, un nuovo mese e tante nuove notizie da condividere insieme.
Questo primo periodo è trascorso davvero velocemente ed è stato anche molto impegnativo, tuttavia siamo soddisfatti sia di questi mesi iniziali di scuola, trascorsi in presenza, sia di questa nuova avventura, il nostro giornalino, ovvero News Media Paper!
Lo scorso mese ci siamo soffermati su svariati argomenti, dal Rinascimento, a Boccaccio fino a fatti di attualità riguardanti il mondo dei giovani e più in particolare il mondo della musica e delle serie tv. Questo mese ugualmente vi coinvolgeremo con novità riguardanti la storia passata, il mondo presente e magari anche qualche curiosità sulle innovazioni che ci riserva il futuro.
Il nostro obiettivo principale è come sempre quello di coinvolgere il lettore e farlo appassionare agli argomenti che trattiamo con grande cura ogni settimana.
Annalisa Andrenacci 2^ C

Count per Day

  • 150252Totale letture:
  • 3Letture odierne:
  • 11Letture di ieri:
  • 88Letture scorsa settimana:
  • 240Letture scorso mese:
  • 66598Totale visitatori:
  • 3Oggi:
  • 63La scorsa settimana:

Finale curling: il doppio misto si tinge di azzurro

di Susanna Mori

Amos Mosaner e Stefania Constantini sono campioni Olimpici. Difficile da pensare alla vigilia di Beijing 2022, ma è successo davvero. Il duo azzurro chiude una straordinaria Olimpiade con 11 vittorie su 11, conquistando la medaglia d’oro, battendo in finale la Norvegia per 8-5, già sconfitta in precedenza nel Round robin.

Una gara praticamente dominata, che ha visto i nostri azzurri portarsi avanti per 6-2 già all’intervallo e poi controllare gli end successivi senza troppa agitazione fino all’azione conclusiva di Constantini, che nell’ultimissimo tiro dell’ end boccia due stone  per marcare il punto che vale la storia.

Le parole di Stefania Constantini: “È un sogno che diventa realtà. Abbiamo dato il nostro meglio, abbiamo combattuto fino alla fine, questa medaglia ce la siamo meritata. Non si può spiegare, è bella pesante. È una bella medaglia, alla prima Olimpiade una medaglia d’oro. Anni fa ho sognato questo momento, ora che l’ho realizzato: è incredibile”.

Le parole di Amos Mosaner: “Undici vittorie, zero sconfitte. Ce la siamo meritata, siamo stati la squadra migliore, non abbiamo rubato niente a nessuno. Sicuramente ci sarà festa a Cembra. Se qualcuno raggiunge un traguardo importante nello sport, è sempre una festa”.

Susanna Mori 1^A

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>