EDITORIALE

Rieccoci, un nuovo mese e tante nuove notizie da condividere insieme.
Questo primo periodo è trascorso davvero velocemente ed è stato anche molto impegnativo, tuttavia siamo soddisfatti sia di questi mesi iniziali di scuola, trascorsi in presenza, sia di questa nuova avventura, il nostro giornalino, ovvero News Media Paper!
Lo scorso mese ci siamo soffermati su svariati argomenti, dal Rinascimento, a Boccaccio fino a fatti di attualità riguardanti il mondo dei giovani e più in particolare il mondo della musica e delle serie tv. Questo mese ugualmente vi coinvolgeremo con novità riguardanti la storia passata, il mondo presente e magari anche qualche curiosità sulle innovazioni che ci riserva il futuro.
Il nostro obiettivo principale è come sempre quello di coinvolgere il lettore e farlo appassionare agli argomenti che trattiamo con grande cura ogni settimana.
Annalisa Andrenacci 2^ C

Count per Day

  • 148456Totale letture:
  • 11Letture odierne:
  • 47Letture di ieri:
  • 302Letture scorsa settimana:
  • 1279Letture scorso mese:
  • 65451Totale visitatori:
  • 7Oggi:
  • 195La scorsa settimana:

E la soldatessa baciò…la moglie!

“Potete abbracciare i vostri familiari”.

L’affascinante Cheyenne Schlagetter venerdì mattina nella fredda base di Fort Carson, in Colorado, non se l’è fatto ripetere. Appena i 135 soldati della quarta Divisione di fanteria rientrati dall’Afghanistan dopo nove mesi di missione hanno ricevuto il rompete le righe, col suo fiammante abito rosso ed un enorme tatuaggio sul braccio, si è lanciata verso una bella donna in uniforme, dandole un bacio.

La soldatessa e la giovane moglie si sono sposate a S.Valentino in New Mexico. Quel bacio e quell’abbraccio, che in pochi minuti hanno fatto il giro del mondo sul web, sono di fatto il simbolo dei matrimoni gay ormai legali nella maggior parte degli Stati Uniti, senza più discriminazioni fra coppie maschili o femminili.

Anche il Pentagono sembra ormai aver sepolto decenni di pregiudizi annullando ogni discriminazione di genere e seppellendo il vecchio “don’t ask don’t tell” . Cheyenne e Sabryna, che è una specialista nelle comunicazioni e fa parte di un team di combattimento, avranno presto un figlio e forse ne adotteranno un altro.

L’America ancora una volta diventerà una forza trainante nell’emancipazione anche sociale delle forze armate dopo che è caduto il tabù che relegava le soldatesse in ruoli di non combattimento, limitando di conseguenza anche posizioni e carriere nella catena di comando.

L’Europa e l’Italia, sempre più integrate nelle forze internazionali e inserite nell’alleanza atlantica, seguiranno gli USA? Chissà…

Benedetta Agostini(1^A)

3 comments to E la soldatessa baciò…la moglie!

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>