logo

EDITORIALE

Eccoci qua, ormai nell’anno scolastico 2018-2019, pronti a ricominciare a scrivere articoli per il nostro giornalino on line, anche se con un po’ di ritardo e la primavera è già arrivata.
Noi siamo sempre qua, ancora ospiti nei locali della scuola primaria e in attesa che venga costruita la nuova sede della scuola media. In realtà, poco tempo fa è stato inaugurato un modulo che ci è stato donato dopo il terremoto, dove abbiamo a disposizione un laboratorio informatico ed uno scientifico, che per fortuna ci consentono di avere qualche spazio in più a disposizione per le nostre attività didattiche.
In redazione ci siamo noi dell’attività alternativa all’IRC (classi 1^C e 1^D), ma chiunque tra i banchi della nostra scuola può contattarci e chiederci di collaborare scrivendo un suo articolo, che saremo ben lieti di pubblicare.
Noi siamo pieni di molte idee da tradurre in notizie che intendiamo proporvi. Speriamo che queste vi piacciano, perché ci abbiamo lavorato con tanta passione e impegno, e che interveniate numerosi con i vostri commenti.
Tasnim Khoulkhal e Giulio Cai

Attualmente

attualmente

Alunni in azione

alunni in azione

Vi racconto

vi_racconto

Le prime rime

le_prime_rime

Piccoli grandi lettori

piccoli_grandi_lettori

Scendiamo in campo

Mi piace ascoltare

mi piace ascoltare

Si parte!

si parte

Ridiamoci su

ridiamoci_su

Gessica, un esempio da seguire

La sera del 10 gennaio la giovane Gessica Notaro, già finalista di Miss Italia, era stata aggredita con l’acido dal suo ex fidanzato, Edson Tavares, che l’aspettava fuori dalla sua abitazioni a Rimini. Un gesto indelebile che l’aveva colpita non solo nell’aspetto fisico ma anche e soprattutto interiormente.

Il risveglio dell’Etna

Il 16 marzo, nella zona di uno dei crateri dell’Etna, dieci persone sono rimaste ferite nel corso di un’esplosione, colpiti da materiale lavico. Fortunatamente nessuno è stato ferito gravemente, ma per il gruppo composto da italiani e stranieri sono stati attimi di terrore.

[…]

Terrore al liceo

“Faccio una strage!”: questa è la frase con cui un 16enne ha iniziato a diffondere terrore nella città di Grasse, in Provenza. Killian, figlio di un consigliere comunale, reputato uno studente con problemi psicologici, incapace di integrarsi e ossessionato dalle immagini violente che vedeva su Internet, si è lasciato completamente trascinare in un […]

L’orco tra i banchi

Un torbido scenario si consumava in un scuola media di Ancona dove un collaboratore scolastico, 50enne del posto, è stato accusato di aver compiuto atti sessuali su ragazze minorenni. L’uomo si offriva di accompagnare le adolescenti in uno stanzino dell’istituto dove le corteggiava mettendo le proprie mani sul corpo delle vittime.