logo

EDITORIALE

Si ricomincia!
Siamo pronti per trascorrere un nuovo anno scolastico tutti insieme e, quando dico tutti insieme, … intendo proprio tutti!
Anche per l’anno scolastico 2017-2018 si sono aperte di nuovo le braccia della Scuola Primaria Don Lorenzo Milani per accogliere tutti i suoi figli, i piccoli si sa, e noi, i grandi!
Se gli spazi per i piccoli sono veramente ristretti, che dire di noi che a malapena “entriamo nei banchi”? A volte dobbiamo fare qualche piccola rinuncia, però al giornalino non vogliamo rinunciare!
Il nostro giornalino sta proprio a ribadire che la Scuola Media Giacomo Leopardi va avanti come sempre, più forte di prima. Vogliamo ripartire valorizzando questa iniziativa con una nuova veste grafica e modificando alcune categorie che ci sembravano non aver incontrato l’interesse dei nostri lettori.
Ad ogni categoria è associato un logo ed era necessario idearne 4 nuovi che sostituissero le icone precedenti.
Questo compito è stato affidato ai ragazzi delle classi prime i quali si sono impegnati al massimo. Sono state scelte le proposte dei seguenti alunni:
1^A Diomedi Elena per il logo n.6 (Categoria: Scendiamo in campo)
1^B Petrini Chantal per il logo n. 7 (Categoria: Mi piace ascoltare…)
1^C Giulia Cicchini per il logo n.2 (Categoria: Alunni in azione)
1^D Malintoppi Alice per il logo n.8 (Categoria: Si parte!)
Ci congratuliamo per la creatività che hanno dimostrato, regalando al giornalino una nota di colore e vivacità.
Ora abbiamo veramente tante rubriche, nelle quali possiamo inserire i nostri commenti, le opinioni, le passioni di noi ragazzi, ciò che abbiamo fatto a scuola e vogliamo condividere, e tanto altro… insomma, se vogliamo spazio per scrivere ce n’è, per tutti.
Vi presento subito i miei stimabili “colleghi”, i caporedattori, quelli che hanno il compito di raccogliere gli articoli che vorrete scrivere e di aiutarvi in questa entusiasmante esperienza: Del Prete Christelle, Postacchini Luca, Armini Ciro, Maddalena Desirè Giusi, Tirabassi Sabrina, Cicchini Giulia, Fabi Diego, Smerilli Mirco, Malintoppi Alice, De Santis Martina.
E … ora sì … siamo veramente pronti!
Buon inizio a tutti noi!
Cecilia Vesprini

Attualmente

attualmente

Alunni in azione

alunni in azione

Vi racconto

vi_racconto

Le prime rime

le_prime_rime

Piccoli grandi lettori

piccoli_grandi_lettori

Scendiamo in campo

Mi piace ascoltare

mi piace ascoltare

Si parte!

si parte

Ridiamoci su

ridiamoci_su

BUONE FESTE!!

La redazione augura a tutti un sereno Natale ed un felice 2015: che il nuovo anno sia per tutti ricco di sorrisi, gioia e soddisfazioni.

Il vampiro assassino

Non ho mai creduto alle storie horror, ma da quando ho vissuto un’esperienza orrenda ho iniziato a farlo.

[…]

Se l’abete è tecnologico

Durante la lettura in classe de “Il Resto del Carlino” siamo rimasti colpiti dall’articolo sull’albero tecnologico.

Al Natale viene attribuito un cuore tecnologico, specialmente nell’allestimento di un nuovo albero definito moderno e innovativo che sostituisce l’albero tradizionale.

E’ stato creato l’abete “LED” : con illuminazioni che non si […]

Viva Malala

Vi starete chiedendo: “Chi è Malala?”Può sembrare il nome di un attore, di un cantante, di un politico o di chi sa chi, invece così si chiama un’eroina vera e propria, non come quelle dei fumetti o dei cartoni animati.

[…]

La cripta dell’orrore

Pioveva tantissimo. Era una vera e propria bomba d’acqua ed io ero completamente inzuppato. Ero disperso nella campagna toscana, precisamente nella provincia di Pisa. Non sapevo dove trovare riparo, oltre alla mia vecchia Opel Astra. Qualcuno bussò al finestrino dell’auto: un signore anziano sui sessant’anni mi chiedeva cosa stessi facendo e se cercassi […]

PADDINGTON, IL TENERO ORSETTO

Paddington è un tenero e simpatico orsetto inglese, frutto della fantasia di Michael Bond, l’autore del libro da cui il regista P. King ha creato e diretto un cartone animato. Il film, distribuito dalla casa cinematografica EAGLE, con le nuove tecnologie, trasforma Paddington quasi in un vero e proprio orsetto in carne ed ossa. […]

Il parroco contrario alle distrazioni in chiesa: “No ai cellulari”

Leggendo il quotidiano mi sono soffermato sull’articolo di un sacerdote di Napoli il quale, esasperato dai cellulari che continuamente squillavano nella sua parrocchia, ha deciso di passare a modi davvero drastici: è arrivato al punto di acquistare un’apparecchiatura … per non far funzionare i telefonini!

[…]

Maestra, abbiamo paura

Sono molti i bambini che hanno nostalgia del piccolo Loris e che adesso hanno anche paura. Dopo aver detto una preghiera e aver letto le letterine che gli avevano scritto, sono stati affidati agli psicologi.

[…]

Trovato il corpo della prof scomparsa

“Il caso è risolto.” Il procuratore capo di Cassino, Mario Mercone, ha confermato così la fine delle indagini relative alla scomparsa di Gilberta Palleschi, l’insegnante di inglese di Sora, in provincia di Frosinone, di cui si erano perse le tracce il primo novembre e ritrovata morta nelle campagne di Campoli Appennino dopo la […]

Come mamma e papà

Gli attori Angelina Jolie e Brad Pitt sono noti per i numerosi tatuaggi che mostrano con orgoglio: lei ha dichiarato di averne più di 20 sparsi su tutto il corpo, lui “soltanto” 12.

[…]

Non c’è pace per Foley

Il fotogiornalista James Foley è l’uomo che è stato prima prigioniero dell’ISIS e poi decapitato con altre persone lo scorso agosto: il governo degli Stati Uniti si è rifiutato di pagare i 100 milioni di dollari richiesti per il suo rilascio, perché hanno stabilito di non pagare riscatti per i propri cittadini nelle […]

Stop al femminicidio!

Leggendo come sempre il sito www.ansa.it, mi sono imbattuto nella lettura di una notizia veramente sconvolgente. Una ragazza indiana di 17 anni, stuprata e poi bruciata da un uomo sposato, è morta, dopo che si era sperato che potesse rimanere in vita. A riferire la notizia è stata l’agenzia di stampa IANS.

[…]

E se fosse stata la mamma?

L’8 dicembre è stata arrestata la madre di Loris Stival, il bimbo di 8 anni che il 29 novembre è stato ucciso e poi buttato in un canale in provincia di Ragusa.

Ora questa mamma si trova in carcere, dopo essere stata interrogata sul fatto.

[…]

Nessun presepe a scuola

“Può urtare i bambini stranieri”: questa la frase che ha pronunciato il Preside di una scuola di Bergamo per abolire il presepe in classe, tenuto conto della multietnicità dei suoi allievi (30-50% di ragazzi stranieri). Egli sostiene che la scuola pubblica è di tutti e non va creata alcuna discriminazione.

[…]